LECTIO DIVINA

 

Giorno e orari:

Attualmente il corso è sospeso, in attesa che il nuovo parroco don Giuseppe  stabilisca la data d'inizio 
LECTIO: MEDITATIO - ORATIO – CONTEMPLATIO - ADORATIO.

“La fede cristiana è l’incontro con un avvenimento, con una Persona che dà alla vita un nuovo orizzonte”   (Benedetto XVI)

La porta è aperta a tutti: Vieni! Il Signore Gesù con il dono dello Spirito Santo ci accompagni in questo cammino. Maria, madre di Gesù e madre nostra, sostenga la nostra fede.

 


Lectio Divina 2016 2017

 

Gli incontri  sono sospesi. 

 
Dalla Parola: La Vita
 
L'Acqua e la sabbia
 
 Dobbiamo essere grati per le aperture che, come frutto di una lunga fatica di ricerca, ci ha offerto il Concilio, come pure per l'abbondanza e la facilità di accesso alla Sacra Scrittura. Il cristiano ne ha bisogno oggi più che mai, sollecitato come è da contrastanti provocazioni culturali. 
La fede, per risplendere, per non essere soffocata, dev'essere nutrita costantemente dalla Parola di Dio.
 
 L'esegesi biblica adempie, nella Chiesa e nel mondo, un compito indispensabile. Voler fare a meno di essa per comprendere la Bibbia sarebbe un'illusione e dimostrerebbe una mancanza di rispetto per la Scrittura ispirata [.]Per parlare agli uomini e alle donne, fin dal tempo 
dell’Antico Testamento, Dio ha sfruttato tutte le possibilità del linguaggio umano, ma nello stesso tempo ha dovuto sottomettere la sua Parola a tutti i condizionamenti di questo linguaggio. Il vero rispetto per la Scrittura ispirata esige che si compiano tutti gli sforzi necessari perché si possa cogliere bene il suo significato.
 
 Per rispettare la coerenza della fede della Chiesa e dell'ispirazione della Scrittura,l'esegesi cattolica deve essere attenta a non attenersi agli aspetti umani dei testi biblici. Occorre che essa, anche e soprattutto, aiuti il popolo cristiano a percepire in modo più nitido la parola di Dio in questi testi, in modo da accoglierla meglio, per vivere pienamente in comunione con Dio.
 
 L'esegesi cattolica non ha il diritto di somigliare a un corso d'acqua che si perde nelle sabbie di un'analisi ipercritica.
 
 Per arrivare ad un’interpretazione pienamente valida delle parole ispirate dallo Spirito Santo, dobbiamo noi stessi essere guidati dallo Spirito Santo, per questo bisogna pregare, pregare molto, chiedere nella preghiera la luce interiore dello Spirito e accogliere docilmente questa luce, chiedere l'amore, che solo rende capaci di comprendere il linguaggio di Dio, che è amore (1 Gv 4,8.16) (Oss. Romano, 25 aprile 1993, p. 9).
 
Il modello è la Vergine Maria, della quale san Luca ci riferisce che meditava nel suo cuore le parole e gli avvenimenti che riguardavano il suo Figlio Gesù (cfr 2,19). La Madonna ci insegna ad accogliere pienamente la Parola di Dio, non solo attraverso la ricerca intellettuale, ma in tutta la nostra vita.
 
                                                           Papa Francesco

Lectio: 

Domenica, 25 Giugno, 2017

Dare testimonianza del vangelo senza paura
Matteo 10,26-33

1. PREGHIERA INIZIALE

Nel buio di una notte senza stelle,
la notte del non senso,
tu,Verbo della vita,
come lampo nella tempesta della dimenticanza
sei entrato nei limiti del dubbio
a riparo dei confini della precarietà
per nascondere la luce.
Parole fatte di silenzio e di quotidianità
le tue parole umane, foriere dei segreti dell’Altissimo:
come ami lanciati nelle acque della morte
per ritrovare l’uomo, inabissato nelle sue ansiose follie,
e riaverlo, predato, per l’attraente fulgore del perdono.
A te, Oceano di Pace e ombra dell’eterna Gloria,io rendo grazie:
mare calmo alla mia riva che aspetta l’onda, che io ti cerchi!
E l’amicizia dei fratelli mi protegga
quando la sera scenderà sul mio desiderio di te. Amen.

2. LETTURA

a) Il testo:

Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato. 26 Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all'orecchio predicatelo sui tetti. 27 E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l'anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l'anima e il corpo nella Geenna. 28 Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. 29 Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati; 30 non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri! 31Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; 32 chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch'io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli. 33

b) Momento di silenzio:

Lasciamo che la voce del Verbo risuoni in noi.

3. MEDITAZIONE

a) Domande per la riflessione:

Non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato: la verità sotto i veli del silenzio si espande più che se esposta alle mani avide di uomini sordi al soffio dello Spirito. La parola di Dio che ascolti dove la poni? In balia dei tuoi pensieri avventurieri o nel sacrario della tua accoglienza profonda?

Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce: Cristo parla nelle tenebre, nel segreto del cuore. Per offrire le sue parole alla luce queste devono passare per il tuo pensiero, dentro il tuo sentire, nelle tue viscere prima di risalire alle labbra. Le parole che abitualmente rivolgi agli altri sono le parole dette nel segreto da Lui oppure sillabe di pensieri che transitano per caso?

E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo: niente e nessuno potrà farti del male se Dio è con te. Potranno farti prigioniero, ma non potranno toglierti la libertà e la dignità tua perché sono inafferrabili da chiunque. Paure, timori, sospetti, ansie… potranno diventare un ricordo lontano. Quando le lascerai nella fiducia che Dio non ti abbandona mai e ha cura di te?

Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. La provvidenza di Dio può somigliare al destino, ma è tutt’altro. Passeri che cadono a terra. Non è Dio che li butta a terra, ma quando cadono il Padre è lì. Non è Dio che manda la malattia, ma quando l’uomo si ammala, il Padre è lì con lui. Le nostre cose gli appartengono. La solitudine che spesso ci stringe non è abbandono. Volgeremo intorno lo sguardo per incontrare gli occhi di Cristo che vive con noi quel momento di desolazione?

Chi mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io lo riconoscerò davanti al Padre mio: Dare a Cristo il coraggio della nostra fede in lui… questa esigenza di vita in cui Dio non è un accessorio, ma pane quotidiano e carta identificativa di sé ti interpella già oppure resta un desiderio nascosto? Anche tra i capi, dice Giovanni, molti credettero in lui, ma non lo riconoscevano apertamente a causa dei farisei, per non essere espulsi dalla sinagoga. Rischierai il tuo nome per Lui?

b) Chiave di lettura:

Non temete! È la parola chiave che, ripetuta tre volta, conferisce unità al brano. Probabilmente è una unità letteraria che raccoglie quattro detti isolati. La fede esige come disposizione di fondo di non temere. Le tematiche che emergono: proclamazione pubblica del vangelo, (vv. 26-27), la disponibilità ad affrontare il martirio sacrificando la vita fisica per giungere alla vita eterna (v. 28), immagini di fiducia nella provvidenza (vv. 29-31), la professione coraggiosa della fede in Cristo (vv.32-33).
Di efficacia notevole le contrapposizioni: velato / svelato, nascosto / conosciuto, tenebre / luce, corpo / anima, riconoscere / rinnegare... che evidenziano le sponde della vita evangelicamente vissuta. I veli della conoscenza si aprono alla luce e sui tetti dell’universo la parola udita nel segreto corre. Tutto dell’uomo è presente al cuore di Dio, e se le creature della terra destano tenerezza quanto più la vita di una creatura-figlio. L’appartenenza fa la differenza nella testimonianza. Non può rinnegare le proprie radici paterne chi vive la figliolanza divina!

v. 26. Non li temete dunque, poiché non v'è nulla di nascosto che non debba essere svelato, e di segreto che non debba essere manifestato. Ciò che è nascosto non è riservato a pochi ma semplicemente custodito in attesa di essere manifestato. C’è un tempo per tenere nascosto e un tempo per manifestare, direbbe Qohèlet… saper custodire la verità nel segreto dei giorni che passano: questo è ciò che forgia la credibilità della manifestazione. Non si può gettare un seme all’aria, va custodito nel solco del cuore, va lasciato a se stesso mentre si trasforma morendo, va attentamente seguito nel suo germogliare e venire alla luce, finché la spiga non sarà matura e pronta al raccolto. Ogni parola di Dio richiede di passare attraverso il solco della propria storia per portare a suo tempo frutto abbondante.

v. 27. Quello che vi dico nelle tenebre ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio predicatelo sui tetti. Gesù parla nel segreto, noi parliamo nella luce. Dio parla, noi ascoltiamo e diventiamo la sua bocca per altri. Le tenebre dell’ascolto, del mettere dentro, dell’assimilare precedono l’aurora di ogni annuncio. E quando dai tetti si udrà la buona notizia gli uomini saranno costretti a guardare in alto. Un tesoro di gloria racchiude ogni momento di ascolto, è un momento di attesa che prepara alla nascita della luce.

v. 28. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; temete piuttosto colui che ha il potere di far perire e l’anima e il corpo nella Geenna. Si può aver paura di coloro che possono colpire ciò che non è l’uomo in pienezza: arrestare la vita terrena non equivale a morire. L’unico davvero temibile è Dio. Ma Dio anche dopo la morte conserva la vita all’uomo, perciò non c’è da temere. Qualsiasi cosa accada, Dio è con l’uomo. È questa una certezza che permette di navigare tra le burrasche più devastanti perché i tesori dell’uomo sono custoditi in Dio, e dalle mani di Dio nessuno può rapire gli eletti.

29. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure neanche uno di essi cadrà a terra senza che il Padre vostro lo voglia. Due passeri, un soldo. Un valore minimo che pure è nel pensiero del Padre. Dove la vita palpita, lì è Dio, interamente. Questa cura attenta incanta e consola… e invita a porre ascolto a tutto ciò che vibra e porta l’immagine santa dell’Eterno splendore. Due passeri: due piccolissime creature, di vita breve. Il valore alle cose non è dato dalla grandezza e dalla potenza, ma da ciò che anima ciò che è “corpo”. Quindi ogni spazio abitato che accoglie l’impronta del Creatore è luogo di incontro con lui, testimonianza della sua premura.

30. Quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. La premura di Dio arriva a contare i capelli del nostro capo. È assurdo il Signore nel suo modo di amare! Quando la desolazione e l’abbandono diventano le parole del nostro oggi, basterà contare qualche capello dei nostri per fare memoria della presenza di Dio per noi. La protezione del padre celeste non mancherà mai ai discepoli di Gesù. Il Mistero che tutto abbraccia non può venire meno verso coloro che hanno scelto di seguire il suo Figlio, lasciando la terra delle loro sicurezze umane.

31. Non abbiate dunque timore: voi valete più di molti passeri! Se Dio spreca i suoi pensieri per due passeri quanto più ne avrà per noi! Scompare il timore di fronte a questa immagine viva della sensibilità umana e religiosa di Cristo. Dio è a favore dell’uomo, non contro di lui. E se fa silenzio non è per noncuranza, ma perché i suoi pensieri su di noi hanno prospettive più ampie che varcano gli orizzonti della temporalità terrena.

32. Chi dunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch'io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli. Riconoscersi. Quando in una piazza gremita ti trovi tra volti sconosciuti, fai esperienza di estraneità. Ma appena intravedi un volto familiare, ti si allarga il cuore e ti fai strada fino a farti vicino. Questo riconoscersi permette di manifestarsi davanti agli altri e di esporsi. Cristo tra la folla è il volto familiare da riconoscere come Maestro e Signore della nostra vita. E quale timore può trattenere se si pensa che Lui ci riconoscerà davanti al Padre nei cieli?

33. Chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch'io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli. Possiamo pensare a un Gesù vendicativo? Non è un discorso di “rendere pane per focaccia”, ma un discorso che nasce da un incontro esistenziale. Cristo non potrà riconoscere come proprio chi avrà scelto tutto all’infuori di lui, è un discorso di fedeltà e di rispetto della libertà umana. Dio rispetta la creatura al punto tale da non interferire nello spazio del suo errare. Il vangelo esige appartenenza, non parole o azioni. Il cuore abita il cielo, quando Cristo è il suo battito di vita!

4. PREGHIERA (Salmo 21,23-32)

Annunzierò il tuo nome ai miei fratelli,
ti loderò in mezzo all’assemblea.
Lodate il Signore, voi che lo temete,
gli dia gloria la stirpe di Giacobbe,
lo tema tutta la stirpe di Israele;

perché egli non ha disprezzato
né sdegnato l’afflizione del misero,
non gli ha nascosto il suo volto,
ma, al suo grido d'aiuto, lo ha esaudito.

Sei tu la mia lode nella grande assemblea,
scioglierò i miei voti davanti ai suoi fedeli.
I poveri mangeranno e saranno saziati,
loderanno il Signore quanti lo cercano:
«Viva il loro cuore per sempre».

Ricorderanno e torneranno al Signore tutti i confini della terra,
si prostreranno davanti a lui tutte le famiglie dei popoli.
Poiché il regno è del Signore, egli domina su tutte le nazioni.
A lui solo si prostreranno quanti dormono sotto terra,
davanti a lui si curveranno quanti discendono nella polvere.

E io vivrò per lui,
lo servirà la mia discendenza.
Si parlerà del Signore alla generazione che viene;
annunzieranno la sua giustizia;
al popolo che nascerà diranno:
«Ecco l'opera del Signore!»

5. CONTEMPLAZIONE

 

Signore, tra i veli del ricevuto e non dato che io possa meditare e accogliere tutto di te. Non un ripetitore inconsapevole sia il mio annunciarti, ma una parola posseduta in quanto abitata e lungamente masticata. Si sveli ai miei sensi la bellezza della tua presenza, e nel mistero del tuo donarti incessante scenda il velo dell’incontro ravvicinato con te. Il tesoro nascosto da secoli è ora conosciuto, e dalle tenebre una luce si è levata per i secoli, l’aurora di un giorno senza tramonto che, rilucendo su ciò che l’amore ha creato e il peccato infranto, faccia nuove tutte le cose. Ti riconoscerò, mio Dio, davanti ai miei fratelli perché sarà impossibile per me tenere nascosta la lampada che tu hai acceso nella mia vita. Chi mi darà parole che mi creano e fanno del mio limite una definizione meravigliosa di ciò che sono, io, in particolare, come nessun altro? Solo tu, Signore, hai parole di vita eterna. E io le mangerò e le offrirò, a costo di essere divorato con loro. Mi basterà sentirmi un passerotto per ritrovare speranza quando la bufera mi bagnerà, perché i soldi che tu dai per i passeri non si contano nella tua bisaccia. Amen.ell’ultimo giorno».

La gente chiede: Signore dacci sempre questo pane! Pensavano che Gesù stesse parlando di un pane speciale. Allora, Gesù risponde chiaramente: "Io sono il pane di vita!" Mangiare il pane del cielo è lo stesso che credere in Gesù ed accettare il cammino che lui ha insegnato, cioè: "Mio cibo è fare la volontà del Padre che è nei cieli!" (Gv 4,34). Questo è il vero alimento che sostenta la persona, che ci dà per sempre una vita nuova. E' seme garantito di resurrezione!

4º Dialogo - Giovanni 6,41-51: Chi si apre a Dio accetta Gesù e la sua proposta
41Intanto i Giudei mormoravano di lui perché aveva detto: «Io sono il pane disceso dal cielo». 42E dicevano: «Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui conosciamo il padre e la madre. Come può dunque dire: Sono disceso dal cielo?». 43Gesù rispose: «Non mormorate tra di voi. 44Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. 45Sta scritto nei profeti: E tutti saranno ammaestrati da Dio. Chiunque ha udito il Padre e ha imparato da lui, viene a me. 46Non che alcuno abbia visto il Padre, ma solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. 47In verità, in verità vi dico: chi crede ha la vita eterna. 48Io sono il pane della vita. 49I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; 50questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia. 51Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

Il discorso diventa più esigente. Ora sono i Giudei, cioè, i leaders del popolo, che mormorano: "Non è costui Gesù, il figlio di Giuseppe, di cui conosciamo il padre e la madre? Come può dire che è sceso dal cielo?" Loro si credevano capaci di conoscere e di riconoscere le cose che vengono da Dio. Ma si sbagliavano. Se fossero veramente aperti alle cose di Dio, sentirebbero in loro l'impulso di Dio che li attrae verso Gesù e riconoscerebbero che Gesù viene da Dio (Gv 6,45). Nella celebrazione della Pasqua, i Giudei ricordavano il pane del deserto. Gesù li aiuta a dare un passo in più. Chi celebra la Pasqua ricordando solo il pane che i padri mangiarono nel deserto, morirà come tutti loro! Il vero senso della Pasqua non è quello di ricordare la manna che nel passato cadde dal cielo, bensì accettare Gesù Pane di Vita che è sceso dal cielo e seguire  il cammino da lui tracciato. Non vuol dire mangiare la carne dell'agnello pasquale, ma la carne di Gesù, che è sceso dal cielo per dare la vita al mondo!

5º Dialogo - Giovanni 6,52-58: Carne e sangue: espressione della vita e del dono totale
52Allora i Giudei si misero a discutere tra di loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». 53Gesù disse: «In verità, in verità vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avrete in voi la vita. 54Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. 55Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. 56Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui. 57Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia di me vivrà per me. 58Questo è il pane disceso dal cielo, non come quello che mangiarono i padri vostri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

I Giudei reagiscono: "Come può quest'uomo darci da mangiare la sua carne?" Loro non capivano queste parole di Gesù, perché il rispetto profondo verso la vita esigeva che fin dai tempi dell'Antico Testamento fosse proibito mangiare il sangue, perché il sangue era segnale di vita (Dt 12,16.23; At 15.29). Inoltre si era vicini alla Pasqua e tra pochi giorni tutti avrebbero mangiato la carne ed il sangue dell'agnello pasquale nella celebrazione della notte di Pasqua. Presero letteralmente le parole di Gesù, per questo non capivano. Mangiare la carne di Gesù significava accettare Gesù come il nuovo Agnello Pasquale, il sui sangue li avrebbe liberati dalla schiavitù. Bere il sangue di Gesù significava assimilare la stessa maniera di vivere che ha segnato la vita di Gesù. Ciò che dà vita non è celebrare la manna del passato, bensì mangiare questo nuovo pane che è Gesù, la sua carne ed il suo sangue. Partecipando alla Cena Eucaristica, assimiliamo la sua vita, la sua donazione, la sua dedizione.

6º Dialogo - Giovanni 6,59-66: Senza la luce dello Spirito non si capiscono queste parole
59Queste cose disse Gesù, insegnando nella sinagoga a Cafarnao. 60Molti dei suoi discepoli, dopo aver ascoltato, dissero: «Questo linguaggio è duro; chi può intenderlo?». 61Gesù, conoscendo dentro di sé che i suoi discepoli proprio di questo mormoravano, disse loro: «Questo vi scandalizza? 62E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era prima? 63E’ lo Spirito che dá la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho dette sono spirito e vita. 64Ma vi sono alcuni tra voi che non credono». Gesù infatti sapeva fin da principio chi erano quelli che non credevano e chi era colui che lo avrebbe tradito. 65E continuò: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è concesso dal Padre mio». 66Da allora molti dei suoi discepoli si tirarono indietro e non andavano più con lui.

Qui termina il discorso di Gesù nella sinagoga di Cafarnao. Molti discepoli pensavano: Gesù sta andando troppo oltre! Sta ponendo fine alla celebrazione della Pasqua! Sta occupando il posto centrale della nostra religione! Per questo molta gente si allontanò dalla comunità e non seguiva più Gesù. Gesù reagisce dicendo: "É lo spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho detto sono spirito e vita". Non dobbiamo prendere letteralmente le cose che dice. Solo con l'aiuto della luce dello Spirito Santo è possibile capire il senso pieno di tutto ciò che Gesù disse (Gv 14,25-26; 16,12-13).

7º Dialogo - Gv 6,67-71: Confessione di Pietro
67Disse allora Gesù ai Dodici: «Forse anche voi volete andarvene?». 68Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna; 69noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio». 70Rispose Gesù: «Non ho forse scelto io voi, i Dodici? Eppure uno di voi è un diavolo!». 71Egli parlava di Giuda, figlio di Simone Iscariota: questi infatti stava per tradirlo, uno dei Dodici.

Alla fine rimasero solo i dodici. Gesù dice loro: "Forse anche voi volte andarvene!" Per  Gesù l'importante non è il numero della gente attorno a lui. Non cambia il discorso quando il messaggio non piace. Gesù parla per rivelare il Padre e non per piacere a chi che sia. Preferisce rimanere solo, più che essere accompagnato da persone che non si impegnano con il progetto del Padre. La risposta di Pietro è bella: "Da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna!" Pur senza capire tutto, Pietro accetta Gesù e crede in lui. Malgrado tutti i suoi limiti, Pietro non è come Nicodemo che voleva vedere tutto chiaramente, a conferma della sue proprie idee. Ma anche fra i dodici c'erano persone che non accettavano la proposta di Gesù.

c) Approfondimento: Eucaristia e Nuovo Esodo

Nel descrivere la moltiplicazione dei pani, Gesù che cammina sulle acque ed il discorso del Pane di Vita, il Vangelo di Giovanni suggerisce un parallelo con l'Esodo. Questo parallelo insegna che mediante l'Eucaristia si compie un nuovo Esodo. L'Eucaristia ci aiuta a vivere nello stato permanente dell'Esodo:

i) La moltiplicazione dei pani (Gv 6,1-15):

Gesù ha davanti a sé una moltitudine affamata e la sfida di garantire il pane a tutti. Anche Mosè affrontò questa sfida lungo l'itineranza del popolo per il deserto (Es 16,1-35; Num 11,18-23). Dopo aver mangiato, la gente saziata riconosce in Gesù il nuovo Mosè, il "Profeta che deve venire nel mondo" (Gv 6,14), secondo quanto annunciato nella Legge dell'Alleanza (Dt 18,15-22).

ii) Gesù cammina sul mare (Gv 6,16-21):

Nell'Esodo, il popolo è itinerante per ottenere la libertà ed affronta e vince il mare  (Es 14,22). Anche Gesù, come Mosè, domina e vince il mare, impedisce che la barca dei suoi discepoli sia inghiottita dalle onde, e fa in modo che giungano salvi sull'altra riva.

iii) Il discorso sul pane di vita (Gv 6,22-58):

Il discorso evoca il capitolo 16 del libro dell'Esodo che descrive la storia della manna. Quando Gesù parla di "un alimento che non perisce" (Gv 6,27), sta ricordando la manna che perisce e che va a male (Es 16,20). I Giudei "mormorando" contro Gesù (Gv 6,41), fanno la stessa cosa che gli Israeliti nel deserto, che dubitavano della presenza di Dio con loro lungo la traversata  (Es 16,2; 17,3; Num 11,1). I Giudei dubitavano della presenza di Dio in Gesù di Nazaret (Gv 6,42). Gesù è la vera manna che ci dà vita per sempre.

 

6. Salmo 85 (84)

La giustizia e la pace si abbracceranno

Signore, sei stato buono con la tua terra,
hai ricondotto i deportati di Giacobbe.
Hai perdonato l’iniquità del tuo popolo,
hai cancellato tutti i suoi peccati.
Hai deposto tutto il tuo sdegno
e messo fine alla tua grande ira.

Rialzaci, Dio nostra salvezza,
e placa il tuo sdegno verso di noi.
Forse per sempre sarai adirato con noi,
di età in età estenderai il tuo sdegno?
Non tornerai tu forse a darci vita,
perché in te gioisca il tuo popolo?
Mostraci, Signore, la tua misericordia
e donaci la tua salvezza.

Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annunzia la pace
per il suo popolo, per i suoi fedeli,
per chi ritorna a lui con tutto il cuore.
La sua salvezza è vicina a chi lo teme
e la sua gloria abiterà la nostra terra.
Misericordia e verità s’incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
La verità germoglierà dalla terra
e la giustizia si affaccerà dal cielo.

Quando il Signore elargirà il suo bene,
la nostra terra darà il suo frutto.
Davanti a lui camminerà la giustizia
e sulla via dei suoi passi la salvezza.

 

7. Orazione Finale

 

Signore Gesù, ti ringraziamo per la tua Parola che ci ha fatto vedere meglio la volontà del Padre. Fa che il tuo Spirito illumini le nostre azioni e ci comunichi la forza per eseguire quello che la Tua Parola ci ha fatto vedere. Fa che noi, come Maria, tua Madre, possiamo non solo ascoltare ma anche praticare la Parola. Tu che vivi e regni con il Padre nell’unità dello Spirito Santo, nei secoli dei secoli. Amen.


ARCHIVIO ANNO 2017

Download
XII Domenica del T.O. 25.06.2017
25.06.2017 XII Domenica del T.O.pdf
Documento Adobe Acrobat 140.6 KB
Download
SS. Trinità - 11.06.2017
11.06.2017 SS. Trinità.pdf
Documento Adobe Acrobat 95.3 KB
Download
Ascensione del Signore - 28.05.2017
28.05.2017 Domenica dell'Ascensione del
Documento Adobe Acrobat 107.4 KB
Download
V Domenica di Pasqua 14 .05 2017
14.05.2017 V Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 92.6 KB
Download
III Domenica di Pasqua - 30.04.2017
30.04.2017 III Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 93.7 KB
Download
Pasqua del Signore - 16.04.2017
16.04.2017 Pasqua del Signore.pdf
Documento Adobe Acrobat 207.1 KB
Download
02.04.2017 V Domenica di Quaresima.pd
Documento Adobe Acrobat 97.7 KB
Download
III Domenica di Quaresima 19.03.2017
19.03.2017 III Domenica di Quaresima.p
Documento Adobe Acrobat 213.2 KB
Download
I domenica di Quaresima 05.03.2017
05.03.2017 I domenica di Quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 144.9 KB
Download
VI Domenica del T.O. 12.02.2017
12.02.2017 VI domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 199.5 KB
Download
IV domenica del T.O. 29.01.2017
29.01.2017 IV Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 95.9 KB
Download
II Domenica del T.O. 15.01.2017
15.01.2017 II Domenica del T.O.pdf
Documento Adobe Acrobat 167.6 KB
Download
SS. Madre di Dio 01.01.2017
01.01.2017 SS. Madre di Dio.pdf
Documento Adobe Acrobat 147.8 KB
Download
Corpus Domini - 18.06.2017
18.06.2017 Solennità del Corpus Domini.p
Documento Adobe Acrobat 101.1 KB
Download
Domenica di Pentecoste 04.06.2017
04.06.2017 Domenica di Pentecoste.pdf
Documento Adobe Acrobat 212.7 KB
Download
VI Domenica di pasqua 21.05.2017
21.05.2017 VI Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 224.3 KB
Download
IV Domenica do pasqua 07.05.2017
07.05.2017 IV Domenica di pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 199.0 KB
Download
II Domenica di Pasqua 23.04.2017
23.04.2017 II Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 151.5 KB
Download
Domenica delle Palme 09.04.2017
09.04.2017 Domenica delle Palme.pdf
Documento Adobe Acrobat 218.5 KB
Download
IV Domenica di Quaresima 26.03.2017
26.03.2017 IV Domenica di Quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 253.8 KB
Download
II Domenica di Quaresima 12.03.2017
12.03.2017 II Domenica di Quaresima.
Documento Adobe Acrobat 190.4 KB
Download
VIII domenica del T.O. 26.02.2017
26.02.2017 VIII domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 145.7 KB
Download
VII Domenica del T.O. 19.02.2017
19.02.2017 VII domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 231.0 KB
Download
V domenica del T.O. 05.02.2017
05.02.2017 V domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 89.6 KB
Download
III Domenica del T.O.
22.01.17 III Domenica del T.O.pdf
Documento Adobe Acrobat 143.1 KB
Download
Battesimo del Signore 08.01.2017
08.01.2017 Battesimo del Signore.pdf
Documento Adobe Acrobat 88.4 KB

ARCHIVIO ANNO 2016


Download
18.12.2016 IV domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 186.3 KB
Download
II Domenica di Avvento 04.12.2016
04.12.2016 II domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 200.3 KB
Download
Solennità di N.S. Gesù Cristo Re dell'Universo 20.11.2016
20.11.2016 Solennità di N.S. Gesù Cristo
Documento Adobe Acrobat 202.8 KB
Download
XXXII Domenica del T.O. - 06.11.2016
06.11.2016 - 32° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 195.9 KB
Download
XXX Domenica del T.O.
23 ottobre 2016 XXX Domenica del T.O..pd
Documento Adobe Acrobat 144.6 KB
Download
XXVIII Domenica del T.O. -09.10.2016
09.10.2016 28° domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 100.1 KB
Download
XXVI Domenica del T.O. -25.09.2016
25.09.2016 26° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 173.0 KB
Download
XXIV Domenica del T.O. 11.09.2016
11.09.2016 24° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 184.7 KB
Download
XIV Domenica del T.O. 03.07.2016
03.07.2016 XIVDomenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 230.4 KB
Download
XII domenica del T.O. 19.06.2016
19 giugno 2016 XII Domenica Del T.pdf
Documento Adobe Acrobat 223.6 KB
Download
X Domenica del T.O. 05.06.2016
05.06.2016 -10° Domenica del tempo ordin
Documento Adobe Acrobat 275.0 KB
Download
SS. Trinità - 22.05.2016
22.05.2016 SS. Trinità.pdf
Documento Adobe Acrobat 216.0 KB
Download
Ascensione del Signore -08.05.2016
08.05.2016 Ascensione del Signore.pdf
Documento Adobe Acrobat 216.4 KB
Download
V Domenica di Pasqua 24.04.2016
24.04.2016 V domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 198.0 KB
Download
III Domenica di Pasqua - 10.04.2016
10.04.2016 3ª Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 206.7 KB
Download
Pasqua di Risurrezione del Signore 27.03.2016
27.03.2016 Pasqua di Risurrezione del Si
Documento Adobe Acrobat 233.6 KB
Download
V Domenica di Quaresima 13.03.2016
13.03.2016 V Domenica di Quaresima.p
Documento Adobe Acrobat 203.0 KB
Download
III Domenica di Quaresima 28.02.2016
28.02.2016 III Domenica di Quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 145.6 KB
Download
I Domenica di Quaresima - 14.02.2016
14.02.2016 I Domenica di Quaresima.p
Documento Adobe Acrobat 142.7 KB
Download
II Domenica del T.O. (C) 17.01.2016
17.01.2016 II Domenica del tempo ordi
Documento Adobe Acrobat 327.0 KB
Download
Battesimo del Signore 10.01.2016
10.01.2016 Battesimo del Signore.pdf
Documento Adobe Acrobat 25.5 KB
Download
Natale del Signore 25.12.2016
25.12.2016 Solennità del Natale del Sign
Documento Adobe Acrobat 142.5 KB
Download
III Domenica di Avvento 11.12.2016
11.12.2016 III domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 160.5 KB
Download
I Domenica di Avvento
27.11.2016 I domenica avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 199.1 KB
Download
XXXIII Domenica del T.O. 13.11.2016
13.11.2016 33° domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 143.0 KB
Download
XXXI Domenica del T.O. 30.10.2016
30.10.2016 31°domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 126.7 KB
Download
XXIX Domenica del T.O. - 16.10.2016
16.10.16 29° domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 202.8 KB
Download
XXVII Domenica del T.O. -02.10.2016
02.10.2016 XXVII domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 153.5 KB
Download
XXV Domenica del T.O. 18.09.2016
18.09.2016 25° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 209.3 KB
Download
XXIII Domenica del T.O. 04.09.2016
04.09.2106 23ª Domenica del tempo ordina
Documento Adobe Acrobat 164.1 KB
Download
XIII Domenica del T.O. - 26.06.2016
26.06.2016 XIII Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 170.5 KB
Download
XI Domenica del T.O. 12.06.2016
12.06.2016 XI Domenica del T.pdf
Documento Adobe Acrobat 153.9 KB
Download
Corpus Domini - 29.05.2016
29.05.2016 Corpus Domini.pdf
Documento Adobe Acrobat 308.5 KB
Download
Domenica di Pentecoste - 15.05.2016
15.05.2016 domenica di pentecoste.pdf
Documento Adobe Acrobat 229.9 KB
Download
VI Domenica di Pasqua - 01.05.2016
01.05.2016 VI domenica di pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 253.8 KB
Download
IV Domenica di Pasqua 17.04.2016
17.04.2016 IV Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 126.1 KB
Download
II Domenica di Pasqua - 03.04.2016
03.04.2016 2ª Domenica di Pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 226.9 KB
Download
Domenica delle Palme 20.03.2016
20.03.2016 Domenica delle Palme.pdf
Documento Adobe Acrobat 258.7 KB
Download
IV Domenica di Quaresima 06.03.2016
06.03.2016 IV Domenica di Quaresima.
Documento Adobe Acrobat 132.5 KB
Download
II Domenica di Quaresima 21.02.2016
21.02.2016 II Domenica di Quaresima.
Documento Adobe Acrobat 354.8 KB
Download
V Domenica del T.O. - 07.02.2016
07.02.2016 V Domenica del T.O.pdf
Documento Adobe Acrobat 147.6 KB
Download
III Domenica del T.O. (C) 24.01.2016
24.01.2016 III Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 144.6 KB
Download
IV domenica del T.O. - 31.01.2016
31.01.2016 IV Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 283.0 KB

ARCHIVIO ANNO 2015

Download
I Domenica dopo Natale - La Sacra Famiglia 27.12.2015
27.12. 2015 I Domenica dopo Natale la S
Documento Adobe Acrobat 198.6 KB
Download
III Domenica d'Avvento 13.12.2015
13.12.2015 III Domenica d'Avvento.pd
Documento Adobe Acrobat 562.7 KB
Download
I Domenica d'Avvento -29.11.2015
29.11.2015 I Domenica d'Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 562.7 KB
Download
XXXIII Domenica del T.O. 15.11.2015
15.11.2015 33 domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 540.7 KB
Download
XXXI Domenica del T.O.
01.11.15 31 domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 553.7 KB
Download
XIX Domenica del T.O. 18.10.2015
29 domenica del T.O. 18.10.15.pdf
Documento Adobe Acrobat 533.1 KB
Download
XXVII Domenica del T.O. 04.10.2015
04.10.15 XXVII domenica del T.O..pd
Documento Adobe Acrobat 549.6 KB
Download
XXV Domenica del T.O. 20.09.2015
20.09.2015 XXV domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 564.5 KB
Download
Domenica della SS. Trinità 31.05.2015
31.05.2015 Domenica della SS. Trinità.pd
Documento Adobe Acrobat 45.0 KB
Download
Domenica di pentecoste 24.05.2015
25.05.2015 Domenica di Pentecoste.pdf
Documento Adobe Acrobat 68.5 KB
Download
V Domenica di Pasqua 03.05.2015
03.05.2015 V Domenica di Pasqua l'immag
Documento Adobe Acrobat 55.1 KB
Download
III Domenica di Pasqua 19.04.2015
19.04.2015 III Domenica di Pasqua La v
Documento Adobe Acrobat 74.4 KB
Download
V Domenica di Quaresima 22.03.2015
22.03.2015 5° Domenica di quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 69.2 KB
Download
III Domenica di Quaresima 08.03.2015
08.03.2015 3° Domenica di quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 20.4 KB
Download
I Domenica di Quaresima 22.02.2015
22.02.2015 1° Domenica di quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 42.1 KB
Download
V Domenica del T.O. 08.02.2015
08.02.2015 5° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 72.9 KB
Download
III Domenica del T.O. 25.01.2015
25.01.2015 3° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 71.9 KB
Download
Natale del Signore 25.12.2015
25.12.2015 Natale del Signore giorno.p
Documento Adobe Acrobat 487.7 KB
Download
IV Domenica d'Avvento 20.12.2015
20.12.2015 IV Domenica d'Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 567.1 KB
Download
II Domenica d'Avvento 06.12.2015
06.12.2015 II Domenica d'Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 567.1 KB
Download
XXXIV del T.O. 22.11.2015
22.11.2015 34a Domenica del T.O. .pdf
Documento Adobe Acrobat 558.0 KB
Download
XXXII Domenica del T.O. 08.11.2015
08.11.2015 32a DOMENICA DEL T.O.pdf
Documento Adobe Acrobat 480.4 KB
Download
XXX Domenica del T.O. 25.10.2015
25.10.15 30a Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 219.4 KB
Download
XXVIII Domenica del T.O. 11.10.2015
11.10.15 XXVIII domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 560.0 KB
Download
XXVI Domenica del T.O. 27.09.2015
27.09.2015 XXVI Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 481.0 KB
Download
XXIV Domenica del T.O. 13.09.2015
13.09.2015 XXIV domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 483.7 KB
Download
Ascensione del Signore 17.05.2015
17.05.2015 Ascensione del Signore Andare
Documento Adobe Acrobat 77.6 KB
Download
VI Domenica di Pasqua 10.05.2015
10.05.2015 VI Domenica di Pasqua iil co
Documento Adobe Acrobat 70.1 KB
Download
IV Domenica di Pasqua 26.04.2015
26.04.2015 IV Domenica di Pasqua Gesù è
Documento Adobe Acrobat 53.9 KB
Download
Domenica delle Palme e della Passione 29.03.2015
29.03.2015 Domenica delle Palme e della
Documento Adobe Acrobat 93.3 KB
Download
IV Domenica di Quaresima 15.03.2015
15.03.2015 4° Domenica di quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 106.6 KB
Download
II Domenica di Quaresima 01.03.2015
01.03.2015 2° Domenica di quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 51.1 KB
Download
VI Domenica del T.O. 15.02.2015
15.02.2015 6° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 45.6 KB
Download
IV Domenica del T.O. 01.012.2015
01.02.2015 4° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 37.5 KB


ARCHIVIO ANNO 2014

Download
III Domenica di Avvento - 14.12.2014
14.12.2014 3° Domenica avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 91.2 KB
Download
II Domenica di Avvento 07.11.2014
07.12.2014 2° Domenica avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 88.2 KB
Download
16.11.2014 - 33° Domenica del T.O.
Letio Divina 33° Domenica del T.O. 16.1
Documento Adobe Acrobat 82.0 KB
Download
Ascensione del Signore 01.06.2014
01.06.2014 Solennità dell'Ascensione del
Documento Adobe Acrobat 126.9 KB
Download
VI Domenica di Pasqua 25.05.2014
25.05.2014 6° Domenica di pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 62.0 KB
Download
III Domenica di Quaresima 23.03.2014
III Domenica di Quaresima 23.03.2014.pdf
Documento Adobe Acrobat 74.2 KB
Download
II Domenica di Quaresima 16.03.2014
16.03.2014 II Domenica di Quaresima.pd
Documento Adobe Acrobat 55.1 KB
Download
I Domenica di Quaresima 09.03.2014
09.03.2014 1° Domenica Quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 69.0 KB
Download
VII Domenica del T. O. - 23.02.2014
23.02.2014 7° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 72.4 KB
Download
V DOMENICA DEL T.O. - 09.02.2014
09.02.2014 5° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 44.7 KB
Download
2° Domenica del T.O. (Anno A) - Ecco l'agnello di Dio
19.01.2014 2° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 76.6 KB
Download
I Domenica di Avvento -30.11.2014
30.11.2014 1° Domenica avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 58.8 KB
Download
23.11.2014 Festa di Gesù Cristo re dell'universo
23.11.2014 Festa di Gesù Cristo re dell'
Documento Adobe Acrobat 105.0 KB
Download
V Domenica di Pasqua 18.05.2014
18.05.2014 5° Domenica di pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 97.0 KB
Download
IV Domenica di Pasqua 11.05.2014
11.05.2014 4° Domenica di pasqua.pdf
Documento Adobe Acrobat 36.8 KB
Download
V Domenica di Quaresima 06.04.2014
06.04.2014 5° Domenica di Quaresima.pdf
Documento Adobe Acrobat 61.2 KB
Download
IV Domenica di Quaresima 30.03.2014
IV Domenica di Quaresima 30.03.2014.pdf
Documento Adobe Acrobat 69.1 KB
Download
VIII Domenica del T.O. 02.03.2014
02.03.2014 8° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 40.4 KB
Download
VI DOMENICA DEL T.O. - 16.02.2014
16.02.2014 6° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 81.9 KB
Download
IV DOMENICA DEL T.O. - 02.02.2014
02.02.2014 4° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 39.5 KB
Download
III DOMENICA DEL T.O. 26.01.2014 - Convertitevi perchè il regno dei cieli è vicino
26.01.2014 3° Domenica T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 76.2 KB


ARCHIVIO ANNO 2013

Download
4° Domenica di Avvento 22.12.2013
22.12.2013 4° Domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 49.2 KB
Download
3° Domenica di Avvento 15.12.2013
15.12.2013 3° Domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 76.6 KB
Download
2° Domenica di Avvento - Immac. Conc. B.V.M. La Vergine Maria è la nostra terra sposata da Dio
08.12.2013 2° Domenica di Avvento.pdf
Documento Adobe Acrobat 17.9 KB
Download
33° Domenica del T.O. Discorso di Gesù sulla fine dei tempi
17.11.2013 33° Domenica del T.O.discorso
Documento Adobe Acrobat 82.1 KB
Download
32° Domenica del T.O. Gesù risponde ai Sadducei
10.11.2013 32° Domenica del T.O.Gesù ris
Documento Adobe Acrobat 102.3 KB
Download
30° Domenica del T.O. La parabola del fariseo e del pubblicano
27.10.2013 30° Domenica del T.O.LA parab
Documento Adobe Acrobat 79.7 KB
Download
27° Domenica del T.O. Signore aumenta in noi la fede! La fede, un requisito per il servizio gratuito a Dio e ai fratelli
27° Domenica del T.O..pdf
Documento Adobe Acrobat 148.7 KB
Download
15° Domenica del tempo ordinario
14.07.2013 15° domenica T.O. la parabol
Documento Adobe Acrobat 143.2 KB
Download
13° Domenica del tempo ordinario
30.06.13 13° domenica T.O.in cammino ve
Documento Adobe Acrobat 89.1 KB
Download
11° Domenica del tempo ordinario
16.06.2013 Gesù accoglie e difende la do
Documento Adobe Acrobat 84.2 KB
Download
SANTISSIMA TRINITA' 26.05.2013
La promessa dello Spirito.pdf
Documento Adobe Acrobat 125.3 KB
Download
ASCENSIONE DEL SIGNORE 12.05.2013
La missione della chiesa.pdf
Documento Adobe Acrobat 122.0 KB
Download
4° DOMENICA DI PASQUA
Gesù è il pastore.pdf
Documento Adobe Acrobat 148.5 KB
Download
3° Domenica di Pasqua
L'amore ci fa riconoscere
la presenza del Signore
3° Domenica di Pasqua l'amore ci fa rico
Documento Adobe Acrobat 168.4 KB
Download
1° Domenica di Avvento - Dio può giungere in qualsiasi momento
01.12.2013 1° Domenica di Avvento Dio p
Documento Adobe Acrobat 75.2 KB
Download
34° Domenica del T.O. Solennità di nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo
24.11.2013 34° Domenica del T.O.Gesù il
Documento Adobe Acrobat 107.3 KB
Download
31° Domenica del T.O. La conversione di Zaccheo
31° Domenica del T.O. 03.11.2013 La con
Documento Adobe Acrobat 100.7 KB
Download
29° Domenica del T.O. Una vera preghiera
20.10.2013 29° Domenica del T.O.UNA VERA
Documento Adobe Acrobat 103.5 KB
Download
28° Domenica del T.O. I dieci lebbrosi
28° Domenica del T.O. 13.10.2013 I DI
Documento Adobe Acrobat 161.4 KB
Download
14° Domenica del tempo ordinario
07.07.2013 14° domenica T.O.L'invio dei
Documento Adobe Acrobat 121.8 KB
Download
12°Domenica del tempo ordinario
23.06.13 12° domenica T.O. la professio
Documento Adobe Acrobat 122.7 KB
Download
10° Domenica del tempo ordinario
09.06.2013
la risurrezione del figlio di una vedova
Documento Adobe Acrobat 114.7 KB
Download
SOLENNITA' DEL SS.MO CORPO E SANGUE DI CRISTO
02.06.2013
Moltiplicare il pane per gli affamati.pd
Documento Adobe Acrobat 106.5 KB
Download
DOMENICA DI PENTECOSTE 19.05.2013
La promessa del Consolatore.pdf
Documento Adobe Acrobat 99.9 KB
Download
6° DOMENICA DI PASQUA
non sia turbato il vostro cuore.pdf
Documento Adobe Acrobat 119.0 KB
Download
2° Domenica di Pasqua - Gesù risorto app
Documento Adobe Acrobat 170.2 KB
Download
5° Domenica di Quaresima 2013
L'incontro di Gesù con una donna.pdf
Documento Adobe Acrobat 164.1 KB
Download
4° Domenica di Quaresima
La parabola del figlio prodigo.pdf
Documento Adobe Acrobat 170.1 KB