Pellegrinaggio a S.Giovanni Rotondo                  10-11 Giugno 2017

Il Gruppo di preghiera Padre Pio e alcuni parrocchiani, guidati da don Lulash si sono recati in pullman a S.Giovanni  Rotondo in visita a S. Pio. Di buon mattino i partecipanti si sono radunati al piazzale dell’ex dazio per la partenza, , subito si è stabilito un clima di preghiera con le  lodi mattutine e il rosario, dedicati con particolare intenzione alla salute del nostro giovane Davide. Il viaggio è stato più lungo del solito, per alcuni contrattempi, ma allietati dai canti siamo giunti lo stesso in tempo  per rifocillarci con un ottimo pranzo. Poi siamo ripartiti alla volta di Monte S. Angelo dove don Lulash ha celebrato la S. messa nella suggestiva grotta santa dedicata a San Michele Arcangelo. Il santuario di San Michele Arcangelo è iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco e sin dal VII secolo divenne il più importante luogo del culto micaelico divenendo anche un modello per i numerosi santuari costruiti nel resto d’Europa, compreso il più famoso Mont Saint Michel in Bretagna. La giornata si è conclusa con la partecipazione alla fiaccolata mariana, in processione serale  recitando il S. rosario dedicato alla Madonna delle Grazie. La mattinata di domenica è iniziata con la recita delle lodi mattutine in albergo ed è proseguita con la foto di gruppo e la via crucis al monte, ognuno dei partecipanti ha potuto raccogliersi in preghiera in un luogo a stretto contatto con la natura. La S. Messa festiva nella solennità della SS. Trinità è stata concelebrata da don Lulash nella chiesa nuova di S. Pio. Il nostro caro don Lulash ha avuto il privilegio di leggere il vangelo da quel pulpito con una commozione ed una intensità che ci ha fatto sentire uniti ed onorati di averlo come nostro padre guida in questi  due giorni di clima famigliare. In entrambi i giorni non sono mancati momenti per il tempo libero individuale che ciascuno ha potuto sfruttare al meglio, visitando la tomba di S. Pio, i luoghi sacri, ma anche acquistando ricordini e prelibatezze culinarie da portare a chi non ha potuto essere con noi  in questo viaggio. Erano presenti invece due sposi: Giancarlo e Patrizia, che hanno scelto di festeggiare il loro anniversario di matrimonio, andando da S. Pio per ringraziarlo dei trentanove anni di condivisione che hanno percorso insieme con l’aiuto di Dio; essi ci hanno dato un luminoso esempio di vocazione al matrimonio. Prima di partire per  tornare a Roma, c’è stato il brindisi e la consegna della pergamena ricordo a Giancarlo e Patrizia . Durante viaggio di ritorno uno dei partecipanti, il sig. Antonio Alba, nativo di Alessano come il famoso vescovo Antonio Bello, ci ha trasmesso una toccante testimonianza sul famoso “Don Tonino” il sognatore di Dio per il quale è in corso la causa di beatificazione; egli ha anticipato Papa Francesco nello stile di vita. Siamo giunti così alle nostre case ricaricati nello spirito e accresciuti nella conoscenza  reciproca. Un grazie immenso tutti, ma in particolar modo a don Lulash. Vi aspettiamo numerosi per il prossimo pellegrinaggio da S. Pio nel 2018, sempre  se Dio lo vorrà

                                                                                                                                                              Carla Specchio