13 febbraio 2016 festeggiamenti per 10° anniversario ordinazione  

Don Lulash - 10° Anniversario Ordinazione sacerdotale

Nella messa delle ore 18,30 di Sabato13 febbraio, don lulash Brrakaj  viceparroco della nostra parrocchia, ha celebrato con i suoi sacerdoti collaboratori,  10 anni di sacerdozio. La cattedrale era piena di amici, di religiose  e tanti parrocchiani  che hanno voluto rendere grazie al Signore per il dono del sacerdozio ricevuto da don Lulash 10 anni fa.

Il momento più toccante della celebrazione è stato quando don Lulash, nell’omelia, ha raccontato come è stato  chiamato dal Signore. Ha  narrato un po’ della sua storia, che  è nato da una famiglia di contadini umili e poveri che gli ha trasmesso i valori cristiani con l’esempio di vita e con la preghiera quotidiana. Il suo paese, l’Albania, era sotto il duro regime comunista che perseguitava e proibiva ogni culto religioso; non  si poteva pronunciare  il nome di Dio, pena arresti e torture. Il crocifisso era bandito dalle case e la mamma di don Lulash lo nascondeva quando qualcuno, estraneo alla famiglia, entrava  nella loro dimora.

Egli è cresciuto in quest’ambiente aiutando il padre nei lavori dei campi e nel portare al pascolo le pecore. Finchè un giorno, mentre stava pascolando nel silenzio delle colline, sentì una voce che gli diceva di cambiare vita e di seguirlo, come era successo a Matteo, seduto al banco dove riceveva le imposte, che ebbe da Gesù che passava di lì, la chiamata di andare con lui e lasciare ogni cosa. Anche Don Lulash, dopo aver ascoltato i consigli del padre spirituale, lasciò la sua famiglia e si trasferì a Roma in seminario per studiare e diventare sacerdote.

 Ha raccontato degli anni trascorsi nel seminario di questa diocesi e del giorno della sua ordinazione nella Cattedrale. Quel giorno  è stato per don Lulash il più bello della sua vita in cui ha visto premiati tutti i sacrifici che il Signore gli aveva richiesto. Erano presenti i suoi genitori e i suoi fratelli che esprimevano nel volto gioia e commozione.

Don Lulash ha concluso l’omelia ringraziando l’assemblea che si è commossa quando ha detto che  noi fedeli eravamo la sua famiglia.. 

L’omelia e le parole di Don Lulash hanno portato l’assemblea a rendere grazie a Dio.

 

Dopo la Messa, la festa è proseguita presso il centro Pastorale Diocesano dove la comunità aveva imbandito una tavola con diversi piatti, frutto del contributo di tanti, per condividere la gioia di stare insieme. C’erano più di cento persone che hanno dato allegria alla serata . In un angolo del salone è stato allestito, da Marco, una postazione musicale in  cui si cantava con il Karaoke; la gente ha partecipato e si è divertita.  Noi, che conosciamo ormai da molti anni  don Lulash e abbiamo imparato ad apprezzarne le qualità,  ci auguriamo che rimanga a svolgere il suo prezioso servizio nella nostra comunità. Don Lulash può essere certo che anche noi gli vogliamo bene.