31 LUGLIO 2013 MEMORIA DI S. IGNAZIO DI LOYOLA

31 luglio 2013 memoria di S. IGNAZIO e

42° anniversario dell’Ordinazione Sacerdotale

di S. E. Mons. Gino Reali

 

Ci siamo riuniti oggi 31 luglio in un tardo pomeriggio molto caldo, nella chiesa Cattedrale per fare memoria di S. Ignazio di Loyola patrono della nostra parrocchia. La festa solenne la faremo la 2° domenica di novembre nell’anniversario della visione a La Storta. Oggi è anche  il 42° anniversario dell’ordinazione sacerdotale del nostro vescovo Gino.

    

Come comunità di fede insieme al nostro vescovo abbiamo reso grazie al Signore per il dono del sacerdozio.

 

Con gioia e semplicità di cuore, abbiamo desiderato testimoniare a lui, nella preghiera, la nostra comunione fraterna e filiale e la disponibilità a seguirlo come nostro Pastore.

 

Abbiamo invocato su di lui il dono dello Spirito Santo, Spirito di consiglio e di fortezza, Spirito di scienza e di pietà, perché fedele alla sua missione edifichi nella fede del Cristo Risorto la nostra Chiesa.

 

La S. Messa da lui presieduta e concelebrata dal parroco don Adriano insieme ai sacerdoti collaboratori, è stata animata dal bel canto del coro della cattedrale diretto dal maestro Stefano Scartocci. Un grazie sentito per la generosità del servizio. La liturgia è stata quella della memoria di S. Ignazio di Loyola.

 

Nel Vangelo proclamato di Mt. 13,44-46 Gesù parla del Regno di Dio simile ad un tesoro nascosto e ad un mercante di perle… . Il Vescovo, nell’omelia, prendendo spunto da queste similitudini sottolinea che la conversione parte da una forte attrazione del cuore “Va dove ti porta il cuore …”.

 

Il tesoro nascosto attrae l’uomo che lo trova e fa di tutto per impossessarsene. Il mercante vende tutto pur di impossessarsi della perla preziosa trovata.

 

Così fu l’esperienza di Sant’Ignazio nella sua casa di Loyola. Cambiò vita.

 

Il Vescovo ha ringraziato il Signore per essere stato ordinato sacerdote proprio nel giorno della memoria di S. Ignazio. In Ignazio ha trovato sempre forza e luce per il suo lungo percorso di discernimento pastorale. Ha ringraziato inoltre il Signore per averlo condotto come pastore proprio qui, a La Storta, luogo della memoria della Visione che Ignazio ebbe nel lontano 1537.

 

Dopo l’omelia, al termine della preghiera comune dei fedeli, il vescovo ha pregato così, rendendo grazie al Signore per il dono del sacerdozio:

 

                        Padre santo,

                        origine e fonte di ogni bene,

                        Tu hai arricchito la tua Chiesa

                        di una molteplicità di carismi e di ministeri,

                        per l’edificazione del Corpo di Cristo.

                        Nel disegno della tua provvidenza,

                        Tu mi hai posto a presiedere nella carità

                        la Chiesa di Porto – Santa Rufina

                        e a servire il tuo popolo

                        come annunciatore del Vangelo

                        e dispensatore dei santi misteri.

                        Ravviva in me il dono dello Spirito

                        che mi è stato trasmesso

                        perché, nella totale adesione alla tua volontà,

                        io possa portare con gioia sempre più grande

                        il peso e la grazia della missione ricevuta,

                        nell’imitazione di Cristo, sommo sacerdote.

                        Fa’ di tutta la mia vita un’offerta pura,

                        per renderti grazie con l’assemblea dei fedeli

                       e magnificare con Maria,

                       Vergine e Madre della Misericordia,

                       le meraviglie del tuo amore.

                       Per Cristo nostro Signore.

 

Al termine , il parroco ha affidato a due bambini, Kevin e Giulia, l’espressione del nostro augurio e della nostra comunione di preghiera attraverso una semplice storiella:

 

Ho un fratellino che è nato solo tre giorni fa. Tutti dicono che è molto bello e che mi assomiglia. Meno male.

Qui а casa adesso è sempre festa; tutti vengono а trovarci e сi portano dei regali. Che bello! Quello che non mi piace è che mio fratello piange abbastanza. Non sempre, no, però piange tante volte e tutti i giorni. Piange anche di notte.

«Mamma, piange! Vieni!». Io la chiamo perché mi preoccupo.

«Еh si, ha fame!».

«Come fai а capirlo? Quello lì sa solo frignare!». Dopo un po' lancio di nuovo l'allarme: «Mamma, piange!».

«Adesso  è sporco, vuole che lo cambi...». «No! Ma non dice niente, non fa una frase! Tu lo capisci?». Passa poco  tempo e sono costretto а chiamarla: «Mamma, vieni! Piange...». «Oh sì, adesso vuole essere preso in braccio...». «Mamma, spiegami! Lui non parla, fa dei versi strani, piagnistei e basta. Mica è una lingua quella! Tu davvero lo capisci?». «Certo che lo capisco, basta che senta la sua voce. Anche Dio, sai, fa così con noi; siamo solo capaci di balbettare delle parole, qualche volta neanche quelle... eppure lui sa sempre di che cosa abbiamo bisogno!».

 

Dopo  la S. Messa ci siamo trovati sul piazzale accolti dalle musiche per il taglio della torta e per stappare le bottiglie di spumante per il brindisi. La semplice festa famigliare si è protratta fino a notte con canti, musiche e danze. Festa gioiosa sostenuta da un gustoso e abbondante buffet oltre a “salsicce e bruschetta”. Un grazie a tutti e ancora auguri al nostro vescovo.

 

            Sito Diocesano
Sito Diocesano

Orari Sante Messe

Feriali                                                          

Cappella della Visione

ore 8,00

Chiesa Cattedrale

ore 18.30 

 

 

Festive

Chiesa Cattedrale

Sabato: ore 18.30

Domenica: ore 8.30 - 11.00 - 18.30

 

Cappella S. Giovanni Calabria            

Domenica: ore 9.30

Lazio7 - Vita Diocesana
Lazio7 - Vita Diocesana

 

 

 

 

  

 

UFFICIO PARROCCHIALE

 

Per gli orari della segreteria e per altre informazioni

VAI QUI

Per scrivere alla parrocchia:

parrocchia@sacricuorilastorta.org

 

Per il sito contatta:

webmaster@sacricuorilastorta.org

Contantore attivo dal 15 Febbraio 2013

CALENDARIO LITURGICO PASTORALE

8 dicembre 2019

II domenica di Avvento Imm. Conc. B.V.M.

Clicca qui per info