ARCHIVIO 2019

18.01.2019- CELEBRAZIONE ECUMENICA DELLA PAROLA DI DIO

Come ogni anno, nell’ottavario dal 18 al 25 gennaio, le comunità cristiane sono invitate a pregare per l’unità tra le diverse Chiese sparse nel mondo. Concretamente il tutto si struttura attraverso la preghiera personale quotidiana e delle apposite celebrazioni della Parola che coinvolgono rappresentanti di diverse confessioni cristiane oltre ai cattolici. L’apertura di quest’anno si è svolta in cattedrale venerdì 18 gennaio alle ore 19,30.

Il tutto contenuto in un’ora di preghiera con l’alternanza alla guida della liturgia del nostro vescovo Gino Reali, del padre Vladimir Laiba della comunità ortodossa russa di San Teodoro al Palatino e del nostro parroco don Giuseppe Colaci. Dopo l’ascolto della Parola di Dio, sia il Vescovo che P. Vladimir hanno proposto una breve omelia sul tema dell’anno scelto dalle chiese in Indonesia: “Cercate di essere veramente giusti” (Dt 16, 18-20), sottolineando come il tema della giustizia sia decisivo per la pace, a motivo delle ricorrenti situazioni che portano divisione e conflitti.

I canti sono stati animati dal coro della parrocchia cattedrale.

I partecipanti, tra i quali molte suore e una decina di sacerdoti, hanno scritto su un cartoncino un proposito concreto di bene da attuare nella propria vita e per il quale pregare Dio.

 

La celebrazione si è conclusa puntuale alle ore 20,30, cui è seguito un buffet offerto dalla parrocchia ospitante. Molto bello il clima di fraternità e di condivisione tra i convenuti. Quasi a ricordare che l’unità inizia dai buoni rapporti, di rispetto e di spirito cristiano, tra le persone.

(Di segreteria)

14    aprile    2019   domenica      delle palme

 

 

Domenica 14 marzo 2019 si è celebrata la domenica delle palme che racconta il trionfo di Gesù nel cuore della Giudea. Ci si potrebbe attendere dal figlio di Dio un entrata in sella ad un bel destriero, invece Gesù appare in groppa a un asino. l’entrata giubilare di Gesù a Gerusalemme nel racconto evangelico avviene tra due ali di folla che stendono mantelli a terra ed agitano palme. Quest’ultime sono di per sé preludio di quella che sarà la Resurrezione di Cristo. E’ difficile trovare questa pianta in Europa e nella tradizione popolare viene sostituita con dei rametti di olivo.

sabato santo 20 aprile 2019 veglia pasquale

 

 

Solenne Veglia Pasquale presieduta dal vescovo Mons. Gino Reali.

venerdi' santo 19 aprile 2019 passione del signore

GIOVEDI' SANTO 18 aprile 2019 Santa messa in coena domini

Santa Messa in Coena Domini, memoriale della prima Eucarestia  e lavanda dei piedi; è seguita l'Adorazione Eucaristica, all'altare della reposizione fino a mezzanotte.

MERColedi' 17 aprile 2019 messa crismale

Santa Messa crismale in Cattedrale con il Vescovo S.E. Mons. Gino Reali, concelebrata da tutti i sacerdoti della Diocesi 

SAnta messa in ricordo vittime attentati sri lanka

Martedì 28 maggio alle ore 18,30 il vescovo S.E. Mons. Gino Reali con la concelebrazione di sacerdoti della Diocesi, ha presenziato la S. Messa in ricordo delle vittime degli attentati islamici in Sri Lanka il giorno di Pasqua.

Erano presenti alla S. Messa l'ambasciatore in Italia dello Sri Lanka e un  gruppo di fedeli Srilankesi. Il momento più commovente è stato quando Mons. Gino Reali ha ricordato le 359 vittime colpite nei luoghi di culto cristiani del paese. E' stata per noi cristiani presenti,  una lezione di vera fede impartataci da questi nuovi martiri nostri fratelli.

 

14/15/16 giugno 2019 pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio

Camminerò, camminerò.

 

Il gruppo di preghiera di Padre pio, storica e preziosa realtà della cappellina San Giovanni Calabria al Pantanaccio, anche quest’anno ha organizzato il consueto pellegrinaggio nei luoghi di San Pio. Presenza fondamentale alla buona riuscita del viaggio è stata la persona di padre Melvin che con la sua sorridente dolcezza ha saputo guidare la preghiera alternata ai canti. Abbiamo pregato tanto e cantato altrettanto, il tutto fin da subito, con sincera, attiva e gioiosa partecipazione. Si prega anche quando si cammina e tanto abbiamo camminato noi a Morcone, ma soprattutto lo ha fatto Francesco Forgione che entrò nel 1903 nell’antico convento dei frati cappuccini di Morcone per trascorrere il suo periodo di noviziato ed uscirne con indosso l’abito del cappuccino scegliendo per se il nome di frate Pio da Pietrelcina. In questa prima tappa abbiamo visitato la celletta dove soggiornò e pregò l’allora novizio, e potuto vedere numerose reliquie, il tutto accompagnato dalle spiegazioni storiche di padre Pio Capuano (narratore a tratti esilarante) di momenti di vita vissuta dal caro santo da noi tutti venerato. Padre Pio Capuano fu chierichetto di padre Pio ed ebbe modo di toccare le stigmate del Santo e di vedere la sua sofferenza. Forti  emozioni  ci hanno accompagnato alla volta di San Giovanni Rotondo. Arrivati e sistemati ognuno nella propria stanza d’albergo, abbiamo cenato e dopo,  verso le 21,00, molti di noi si sono recati nella chiesa della Madonna delle Grazie, e qui si è vissuto un momento di particolare emozione. Per quasi 2 ore accompagnati da canti adatti, si è pregato per i malati, i poveri, le famiglie più bisognose, i defunti. Un sacerdote ha innalzato al signore le intenzioni raccolte in precedenza annunciandole per nome, mentre una densa nuvola di odoroso incenso saliva in alto verso il cielo. I fedeli ordinati in fila si sono genuflessi davanti la croce accarezzandola. Il rito è terminato con la benedizione impartita con lo stesso crocifisso.  La mattinata del giorno successivo è stata dedicata alla visita del Santuario di san Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo, dove abbiamo partecipato alla S. Messa concelebrata da Padre Melvin. San Giovanni Rotondo e tutti i suoi luoghi santi sono da sempre fonte di rinnovamento della fede, e quest’anno alcuni di noi hanno avuto l’opportunità di toccare con mano un fatto miracoloso accaduto nel 1993. Il “miracolo del vetro” rotto e risanato nella casa delle suore di S. Giuseppe, evento prodigioso che attira ogni anno tanti devoti. Le visite alla tomba del santo, le S. Messe, la fiaccolata mariana, ma soprattutto ripercorrere le stazioni della Via  Crucis sono stati tutti momenti che porteremo nei nostri occhi e nei nostri cuori fino al prossimo pellegrinaggio. Padre Melvin non sarà più con noi fisicamente; tornerà nella sua terra, in Salvador, ma ci accompagnerà per sempre ogni volta che canteremo il suo canto preferito: “camminerò, camminerò”. Un grazie speciale a Bruna e a Felice per l’impegno profuso nella organizzazione e per l’ottima scelta del nuovo hotel, più vicino al santuario, dove abbiamo potuto gustare ottimi piatti della cucina pugliese. L’anno prossimo vi aspettiamo più numerosi, la preghiera condivisa, la convivialità e l’amicizia contribuiscono a unire questa grande ma un pò dispersa famiglia parrocchiale. Giovani famiglie cercasi… … per raccontarsi esperienze di fede in cammino.

 

 

                                                                                                                                                                                                                         Carla Specchio

Auguri don Giuseppe - 25° Anniversario ordinazione sacerdotale

AUGURI DON GIUSEPPE

 

Mercoledì 26 giugno 2019 il nostro parroco, don Giuseppe Colaci, ha celebrato il venticinquesimo di ordinazione sacerdotale. Oltre alla giornata del 26 giugno, festeggiata con familiari ed amici, con la splendida presenza del coro del Sacro Cuore di Ladispoli, che ha animato la santa Messa, altre due giornate hanno caratterizzato questo anniversario “d’argento”. Rispettivamente quella di venerdì 28 giugno con la comunità parrocchiale della Cattedrale, con la Celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Vescovo Gino Reali e quella di mercoledì 3 luglio, organizzata e celebrata a Ladispoli nella parrocchia del Sacro Cuore di  Gesù, che per vent’anni lo ha avuto come parroco. Pubblichiamo alcune foto e gli indirizzi di saluto che le comunità di La Storta (merc. 26 giugno) e di Ladispoli (merc. 3 luglio) hanno rivolto a don Giuseppe al termine delle rispettive celebrazioni eucaristiche.  (La Segreteria)

 

AUGURI DALLA COMUNITA' DI LA STORTA

Carissimo don Giuseppe,

l’intera comunità parrocchiale, nella Solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù che segna anche l’inizio della 3ª Festa Patronale 2019, ti è vicina e ringrazia Dio insieme a te per il dono del sacerdozio che hai ricevuto 25 anni fa in questa stessa Chiesa Cattedrale.

Dopo l’ordinazione hai iniziato, sempre qui in Cattedrale, la tua vita pastorale come vice parroco, ma poco dopo sei stato chiamato a guidare un’altra parrocchia, quella del Sacro Cuore di Gesù a Ladispoli, che hai dovuto lasciare nel gennaio 2017 per tornare in mezzo a noi come parroco.

Il tuo percorso ministeriale è contraddistinto dal Sacro Cuore di Gesù che ti è sempre vicino e ti protegge insieme a quello di Sua Madre Maria.

Altro segno che contraddistingue il tuo percorso Ministeriale è quello della continua ricerca di una comunità parrocchiale unita e coesa nella fede, dove tutti possono e devono dare il loro contributo. Questo tuo impegno è rappresentato dal giornalino parrocchiale che, non a caso, si chiama “Il Cenacolo”, e dai temi che hanno accompagnato la nostra comunità in questi ultimi due anni: “ESSERCI PER CAMMINARE INSIEME” e “CHIAMATI AD ESSERE FAMIGLIA IN CRISTO”. Ci rendiamo conto di non aver ancora raggiunto il tuo scopo, che deve essere anche il nostro scopo, perché la parrocchia è la nostra casa accogliente dove trascorriamo un’altra buona parte della nostra vita in famiglia, nel servizio e nell’amore, nel rispetto dell’altro chiunque esso sia. Il nostro impegno è quello di perseverare, sempre più numerosi, in un incontro e in una relazione che porta ad accantonare sempre più il nostro io per far entrare sempre di più Dio e la sua grazia per raggiungere insieme il traguardo.

In questa importante ricorrenza ti auguriamo, con tutto il nostro affetto, che tu possa a lungo continuare nel tuo apostolato a servizio di Cristo, confortato dalla certezza che il Signore ti è sempre vicino e guida i tuoi passi. Noi come comunità ti assicuriamo il nostro sostegno e la nostra preghiera, “AD MAJOREM DEI GLORIAM” secondo il motto di S. Ignazio di Loyola.

I nostri auguri sono rivolti anche alla tua numerosa famiglia, ma soprattutto a mamma Lucia che ti accompagna con amore in questo tuo cammino sacerdotale.

Ci piace ricordare, credendo di farti cosa gradita, Mons. Diego Bona che, 25 anni fa, ha imposto le sue mani episcopali sul tuo capo; e Don Carlo Bessonet, il primo parroco di questa Chiesa Cattedrale, che per tanti anni ha dato a tutti un esempio di vita sacerdotale a totale dedizione della Chiesa.

 

Ti rinnoviamo gli auguri sinceri della nostra comunità parrocchiale a nome della quale ti consegniamo la benedizione del Santo Padre, conoscendo poi i tuoi impegnativi progetti per il completamento del “GIARDINO DEL SORRISO” la comunità ti offre un contributo per l’acquisto dei giochi per bambini.

 

 

 

AUGURI DALLA COMUNITADI LADISPOLI

 

 

Carissimo don Giuseppe,

 

Eccoci. Siamo la comunità del tuo passato prossimo. Quella  che tu ben conosci e che si riunisce oggi a motivo della gratitudine al Signore per questo evento di grazia: il raggiungimento dei tuoi 25 anni di sacerdozio!

 

I più datati fra noi lo sanno bene che tali traguardi, d’oro o d’argento che siano, sono importanti. E non solo per la preziosità del metallo che li denomina.

Essi rappresentano la necessità di procedere al primo, vero bilancio della propria vita e quando si superano in coppia, come avviene nel matrimonio, risultano forse più sopportabili, perché c’è la possibilità di ascrivere a due persone eventuali responsabilità e mancati raggiungimenti di obiettivo.

Il sacerdote,  invece, sceglie dall’inizio una strada in salita, che poi molto spesso si rivela essere, ahimé, anche in solitaria… perché, è vero, c’è la Comunità, ma essa intanto bisogna formarla e poi pregare tanto, ma tanto il buon Dio perché la mantenga motivata e vogliosa di seguire il proprio Pastore.

Queste difficoltà,  insieme alla progressiva perdita della fede a cui assistiamo di anno in anno, rendono più uniche che rare le vocazioni.

 

Ecco che allora quelli veramente innamorati del Signore, che non sanno disattendere la chiamata, hanno veramente quella marcia in più, che è poi quel quid che anima dal di dentro il sacerdote della Chiesa Cattolica.

Proprio come è avvenuto per  te, carissimo don, con il tuo stile personale improntato alla mansuetudine e alla ponderatezza, equamente contemperate a fermezza e tenacia, grazie alla formazione ecclesiale e familiare.

 

Questi venticinque anni della tua Vita sacerdotale li hai meravigliosamente investiti nel miglior investimento che mai economista potesse consigliarti… la comunità, e ancora la tua comunità, quella del tuo passato prossimo, ma anche quella di oggi, e chissà, anche quella del futuro, unite in un afflato di eterno presente storico… la Comunità di figli di Dio, lo scrivo con la C grande questa volta, perché è quella delle tue pecorelle, di quelle più recalcitranti o più disgraziate, addirittura prese in spalla per lunghi tratti… sono questi gli unici elementi residuali di umanità che possono oggi giocarsela con le merci di scambio, con la moneta unica globale, con i bitcoin… quelli che ci faranno ricchi in un altrove che abbiamo cominciato a testimoniare soprattutto grazie a te.

 

Ma la strada che ti ha portato fin qui, quest’anno di grazia, non ha un cartello con su’ scritto “traguardo” anzi, ha tutta l’aria di continuare dopo la curva che ci impedisce di vedere oltre.

E poi, come disse quell’artista di strada, ci sono vite che càpitano e Vite da Capitàno… e la tua vita era predestinata ad esserlo.

Per questo pensiamo che il percorso prosegua. Immaginiamo che Tu sia già in marcia e che faccia da apri-pista per quelli che vengono dopo, per quelli che vanno piano. Che a volte ti fermi ad aspettare, come è nel tuo stile.

E immaginiamo, da inguaribili romantici, di vederti procedere in questa luce d’argento che oggi sta illuminando il tuo percorso... forse le strade che portano alla santità sono illuminate così… chissà.

Noi di qui, di questa comunità di Ladispoli “oltre la ferrovia” - ricordi? certo, come puoi averla dimenticata? - ti auguriamo il meglio per te, perché da te, a pioggia, dipendono tutti quelli che ascoltano ora e sempre la Parola del Signore.

 

Da questa Comunità del Sacro cuore di Gesù e dal suo Parroco don Gianni, tanti

cari auguri, carissimo nostro don Giuseppe!!!

 

 

                                                   per la Comunità del Sacro Cuore di Gesù

                                                                    Marisa Alessandrini

 

 

   Ladispoli 3 luglio 2019

 

(In occasione del 25° di sacerdozio)

 

FOTO LADISPOLI

6 ottobre 2019 - Festa dell'accoglienza

CHI INIZIA BENE È A METÀ DELL’OPERA

Per l’apertura dell’anno pastorale 2019/20 si è rinnovata la consuetudine della Festa dell’Accoglienza. Così domenica 6 ottobre, si sono ritrovati in tanti di tutte le età per un pomeriggio di incontro e di festa.

Al centro dell’appuntamento la santa Messa con una chiesa gremita di bambini e ragazzi, oltre che i loro genitori. Dopo l’omelia il parroco ha chiamato davanti all’altare i catechisti, gli educatori della pastorale giovanile e i capi scout per una benedizione e un augurio di buon lavoro per l’anno che inizia. A seguire una grande caccia al tesoro composta di 6 prove che hanno coinvolto le 6 squadre in un susseguirsi di sorrisi, corse e impegno allegro. Al termine dell’ultima “caccia” è stata composta la combinazione per aprire la cassaforte piena di un tesoro, dolce e colorato.

 

Per finire nel giardino del sorriso tutti si sono accostati ad un’abbondante merenda che è diventata una cena. I nostri bambini e ragazzi hanno ricevuto “un messaggio esperienziale: quello dello stare in parrocchia non solo per leggere, ascoltare, pregare e fare cose ‘da adulti’, ma anche per divertirsi giocando. Quando si è motivati dal Signore, anche il divertimento diventa fonte d’ispirazione cristiana ed un modo facile per cogliere la presenza di quel Dio che si serve di ogni occasione per entrare nel cuore di quanti non lo respingono e imparano pian piano ad amarlo e lodarlo”. (gc)

28-29-30 gIUGNO - iii  fESTA DEI SACRI CUORI

Nei giorni 28, 29 e 30 giugno 2019 la nostra parrocchia ha vissuto giornate di intensa fraternità e momenti di vera gioia, oltre che di preghiera per la ricorrenza patronale dei Sacri Cuori di Gesù e Maria.   LEGGI E LE FOTO

ANNO GIUBILARE 1/12/2019 - 29/11/2020

Clicca sulla foto per l'ingrandimento

AUguri don giuseppe -  25° Anniversario ordinazione sacerdotale

Mercoledì 26 giugno 2019 il nostro parroco, don Giuseppe Colaci, ha celebrato il venticinquesimo di ordinazione sacerdotale. Oltre alla giornata del 26 giugno, festeggiata con familiari ed amici, con la splendida presenza del coro del Sacro Cuore di Ladispoli, che ha animato la santa Messa, altre due giornate hanno caratterizzato questo anniversario “d’argento”. 

LEGGI E LE FOTO

pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio 14/15/16 giugno

Il gruppo di preghiera di Padre Pio, storica e preziosa realtà della cappellina San Giovanni Calabria al Pantanaccio, anche quest’anno ha organizzato il consueto pellegrinaggio nei luoghi di San Pio. 

LEGGI E LE FOTO

10 novembre 2019 - Festa della visione

Festa in memoria di S. Ignazio 

 

Leggi il programma cliccando sull'immagine

Venerdì 31 maggio - benedizione della statua della Madonna nel giardino parrocchiale

Venerdì 31 maggio scorso, ultimo giorno del mese di maggio, è stata benedetta la statua di Maria Madre della tenerezza  nel giardino parrocchiale.

LEGGI E FOTO

 

Pentecoste 2019

8 giugno - Veglia, concelebrazione eucaristica e mandato ai catechisti.

Leggi e le foto

1.6.2019 - PELLEGRINAGGIO A vallerano (VT) E GIORNATA DI RITIRO  per i ragazzi  cresimandi

Ritiro-pellegrinaggio organizzato dalla parrocchia in occasione della presenza della Madonna Pellegrina di Loreto nel  Santuario della Madonna del Ruscello a Vallerano. Ha partecipato anche un gruppo di parrocchianiIl ritiro si è svolto  nei locali dell’oratorio adiacenti al Santuario. 

LEGGI E LE FOTO

28 maggio 2019 -S. Messa in ricordo vittime attentati sri lanka

Martedì 28 maggio alle ore 18,30 il vescovo S.E. Mons. Gino Reali con la concelebrazione di sacerdoti della Diocesi, ha presenziato la S. Messa in ricordo delle vittime degli attentati in Sri Lanka il giorno di Pasqua.

LEGGI E LE FOTO

festa  dell' accoglienza 2019

Tema annuale della Festa:"PASSO PASSO SI COSTRUISCE LA FAMIGLIA PARROCCHIALE".

 

Per saperne di più, clicca sulla foto per l'ingrandimento.

sabato santo 29 aprile - veglia pasquale

Solenne Veglia Pasquale presieduta dal vescovo Mons. Gino Reali.

 

LE FOTO

estrazione  premi  lotteria  iii  festa  dei  sacri cuori  2019

 

 

CLicca sull'immagine per l'ingrandimento

venerdi' santo 19 aprile -passione del signore

 Passione del Signore e Adorazione della Santa Croce. A seguire verso le ore 22,00 c'è stata la Processione del Cristo morto lungo alcune vie del quartiere.

LE FOTO

Mercoledi' 17 aprile - messa crismale

Santa Messa crismale  in Cattedrale con il Vescovo S.E. Mons. Gino Reali, concelebrata da tutti i sacerdoti della Diocesi 

LE FOTO

3° festa dei sacri cuori 28-29-30 giugno

Avrà luogo nei prossimi 28-29-30 Giugno la terza edizione della festa patronale dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. 

Per il programma dei giorni di festa CLICCA SULL'IMMAGINE PER L'INGRANDIMENTO E LA LETTURA

Campo estivo 2019

 

Si parte col Grest estivo!!!! Basta passare in ufficio parrocchiale ed iscriversi

 

 

CLICCA SULLA FOTO PER L'INGRANDIMENTO

Giovedi' santo 18 aprile - messa in coena domini

Santa Messa in Coena Domini, memoriale della prima Eucarestia  e lavanda dei piedi.

 LE FOTO

14 aprile 2019 - DOMENICA DELLE PALME

Domenica 14 marzo 2019 si è celebrata la domenica delle palme che racconta il trionfo di Gesù nel cuore della Giudea. 

 

LEGGI E LE FOTO

SABATO 1 giugno - giornata di ritiro e PELLEGRINAGGIO A vallerano (Vt)

La statua della Madonna di Loreto Pellegrina si troverà in alcune parrocchie della Diocesi di Civita Castellana nella settimana dal 27/05 al 2/06/2019.  

Sabato 1° giugno 2019 la statua della Madonna di Loreto starà a Vallerano (VT) presso il Santuario della Madonna del Ruscello.

Per il programma ingrandisci la foto cliccandoci sopra

MERCOLEDI'  DELLE CENERI 2019

Mercoledi  6 marzo 2019 alle 20,30 si è celebrato il rito delle ceneri  che  è stato presieduto dal nostro vescovo Mons. Gino Reali, concelebranti: il parroco don Giuseppe, don Andrè,  don Melvin  e il  diacono Sergio.  

LEGGI E LE FOTO

SABATO 2 marzo - CARNEVALE, tutti in festa

Sabato 2 marzo scorso si è tenuta la festa di carnevale per i bambini dell’oratorio e non solo. Così, in tanti, grandi e piccoli, si sono ritrovati mascherati per vivere un pomeriggio all’insegna dell’allegria.

Leggi e le foto

Messaggio di papa francesco per la quaresima

Leggi il pdf qui sotto. Messaggio per la quaresima che papa Francesco rivolge a tutti noi

Download
Messaggio del papa QUARESIMA 2019.pdf
Documento Adobe Acrobat 116.3 KB

Mercoledi' 13 febbraio - uscita per spettacolo culturale

Al teatro Auditorium di via della conciliazione, più di un ora di estasi artistica con Michelangelo e i papi Giulio II e Clemente VII.

 

LEGGI E LE FOTO

SETTIMANA SANTA 2019

Appuntamenti della Settimana Santa 14-21 aprila 2019

 

Clicca sulla foto per l'ingrandimento e leggi.

Domenica 3 febbraio - polentata scout

Domenica 3 febbraio c'è stata la V edizione per la polentata presso il centro pastorale diocesano organizzata dalla base scout la vallettaroma2. 

Leggi e le foto

BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI 20.01.2019

Domenica 20 gennaio, si è svolta la consueta benedizione degli animali. 

LEGGI E LE FOTO

CELEBRAZIONE ECUMENICA  2019

Come ogni anno, nell’ottavario dal 18 al 25 gennaio, le comunità cristiane sono invitate a pregare per l’unità tra le diverse Chiese sparse nel mondo. Concretamente il tutto si struttura attraverso la preghiera personale quotidiana e delle apposite celebrazioni della Parola che coinvolgono rappresentanti di diverse confessioni cristiane oltre ai cattolici. 

LEGGI E LE FOTO

PELLEGRINAGGIO A FONTE COLOMBO E GRECCIO

Sabato 5 gennaio 2019 alle ore 8,00 due pullman sono partiti dal piazzale della cattedrale alla volta della valle santa di Rieti, sede di alcuni santuari francescani. In quei luoghi, originariamente in aperta montagna con delle piccole grotte per ripararsi dalle intemperie, il Santo d’Assisi visse alcune esperienze tra le più significative della sua vita. 

LEGGI E LE FOTO

POLENTATA SCOUT

Per il programma, ingrandisci cliccando sull'immagine .

21 dicembre - concerto di natale in cattedrale

Lo scopo dichiarato del concerto natalizio di quest’anno, è stato quello di vivere, in un clima familiare e sereno, una bella esperienza prenatalizia. Per questo gli otto gruppi presenti, che hanno proposto ciascuno brani della tradizione natalizia italiana e internazionale, sono intervenuti senza alcun atteggiamento competitivo. Anzi privilegiando la condivisione fraterna.

LEGGI E LE FOTO

Pellegrinaggio a greccio

 Sabato 5 gennaio 2019 pellegrinaggio al Santuario di Fonte Colombo e visita al presepio vivente di  Greccio. Sono aperte le iscrizioni in segreteria parrocchiale.

 

Ingrandisci l'immagine per il programma, cliccandoci sopra.

Passione del Signore e Adorazione della Santa Croce. A seguire verso le ore 22,00 c'è stata la Processione del Cristo morto col percorso: Chiesa Cattedrale- Via del Cenacolo (lato Cappella della Visione)- Via cassia - Via della Storta - Viale lerici - Via A. Chisano - Via della Storta - Via cassia - Via del Cenacolo (lato Cappella della Visione) - arrivo in Cattedrale.