23-24-25 GIUGNO 2017 FESTA PATRONALE DEI SACRI CUORI

23-24-25 GIUGNO FESTA PATRONALE DEI SACRI CUORI

 

Da venerdì 23 a domenica 25, la nostra parrocchia è stata immersa nella festa Patronale dei Sacri Cuori. Si sono vissuti tre giorni di incontro, fraternità, musica e divertimento, tre giorni in cui la comunità della Storta si è riunita intorno alla sua chiesa per festeggiare le solennità dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. Le ricorrenze di queste due Solennità liturgiche sono state accolte con grande devozione dalla popolazione del nostro quartiere, partecipando numerosa alle Sante messe di venerdì e sabato sera. La Festa è stata sentita da tutti con molto calore e il piazzale della cattedrale è stato sempre gremito in ogni angolo da fedeli e famiglie con bambini che hanno trascorso il tempo nelle giostre o giocando nel campo sportivo. La gente ha molto apprezzato gli stand delle associazioni locali e i gazebi allestiti da alcune realtà operanti in parrocchia, come l’Unitalsi, la Caritas, la Scuola migranti, la segreteria, ma soprattutto gli stand dove si potevano mangiare, con qualche euro, gustosi panini e dolci fatti in casa. Si sono svolti anche tornei (Calcio, ping pong , biliardino , burraco, pallavolo) e tanti altri giochi, ai quali ci sono state tante adesioni. Nelle tre serate si sono esibiti gruppi folkloristici  con balli  e danze e complessi musicali di giovani che hanno allietato il pubblico con canti moderni e popolari. 

Per alcuni, la mattinata di sabato è stata molto interessante. Alle 9,30 dal parcheggio della Mola di Isola Farnese, è iniziata una passeggiata archeologica – naturalistica ad anello a Veio,  di circa tre chilometri,  tra tombe rupestri lungo la via Francigena . Molti tra i partecipanti, una sessantina, non immaginavano di andare a scoprire  luoghi così ricchi di storia e di leggenda.  La guida, l’archeologo Fabrizio, ha saputo coinvolgere i presenti nel velo misterioso che avvolge la città etrusca di Veio raccontando la sua storia dall’origine alla caduta sotto il dominio di Roma, fino ai nostri giorni.  Fabrizio, nel suo racconto storico, ha tracciato un percorso affascinante con ricchezza di particolari, tutti si sono ripromessi di ritornate in futuro a Veio per visitare altri posti non visti per mancanza di tempo.

 

Domenica sera il divertimento è continuato con la comicità del cabarettista “ Il Magico” Alivernini, poi c’è stata l’estrazione della lotteria con l’assegnazione di 29 premi ed infine, alle 23,30 un bellissimo spettacolo pirotecnico ha illuminato il cielo sopra la Cattedrale. Il comitato dei festeggiamenti ha concluso la festa con una spaghettata gratuita per tutti. In questa occasione, tanti si sono rivisti e incontrati  dopo molto tempo e con l’incontro hanno riallacciato vecchie amicizie; per questo dobbiamo rivolgere al nostro parroco don Giuseppe un grande ringraziamento. Egli,  in soli sei mesi dalla sua nomina, è riuscito a organizzare questa grande festa. Un grazie va anche a tutti gli operatori, riconoscibili dalla maglietta rossa, che hanno collaborato alla buona realizzazione della festa. Il Comitato festeggiamenti dà appuntamento al prossimo anno.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                                     Roberto Franco

Foto torneo di burraco

Foto torneo di calcetto

Foto 1° giorno di festa

Foto 2° giorno di festa - escursione archeologica a Veio

Foto 3° giorno di festa