2014 - Giornata mondiale del migrante

GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE DIOCESANA 2014

PARROCCHIA STELLA MARIS FIUMICINO 

“Migranti e Rifugiati: verso un mondo migliore”

Diacono Enzo Crialesi

 

Si è svolta nella Parrocchia Stella Maris di Fiumicino, domenica 19 gennaio dalle ore 15,30 alle ore 20,00, la 100^ Giornata Mondiale del Migrante e Rifugiato Diocesana del 2014 alla presenza del nostro Vescovo Mons. Gino Reali, di alcuni Parroci della Vicaria di Fiumicino (padre Valter, p. Francesco, p. Richy, don Bernardo, don Sunny (v.p. Sacro Cuore Ladispoli) e del Delegato Comunale per i rapporti religiosi di Ladispoli Mario Bonocore. 

Le Comunità cattoliche straniere presenti in questa giornata sono quelle: Filippina e Srilankese di La Storta con padre Gian Carlo, Nigeriana con don Matteo  e Romena con don Adrian di Ladispoli e Cesano, Polacca con mons. Dario di Passo Scuro, Albanese con don Lulash di Selva Candida e Slovacca con don Vladimir di La Giustiniana; sono state, per l’occasione, coinvolte anche la Comunità Parrocchiale Stella Maris e i Gruppi e Movimenti del Territorio di Fiumicino.

L’incontro si è svolto secondo il seguente programma:

•dalle 15,30  alle 16,00 l’accoglienza degli immigrati nel teatro Parrocchiale;

•alle16,00 il saluto del Vescovo Gino Reali e del delegato Comunale di Ladispoli;

•alle 16,20 la presentazione dei Sacerdoti e delle loro Comunità;

•dalle 16,30 alle  17,20 tutte le Comunità si sono esibite con canti, balli preghiere nella loro lingua e tradizione una dopo l’altra, tutte hanno coinvolto i presenti che accompagnavano i canti e la musica dei balli con battiti ritmici delle mani; ma il ballo in costume presentato dai Srilankesi ha raccolto un lunghissimo applauso per la bellezza dei costumi e dei balli presentati.

Alle 17,30 la solenne Concelebrazione Eucaristica multilingue presieduta dal nostro Vescovo Gino, dai Parroci delle parrocchie e dai Cappellani sopracitati, ha coronato la giornata con la comunione fraterna di tutti i presenti. Alla fine della Concelebrazione dopo le foto ricordo al termine della Santa Messa di tutte le Comunità con il Vescovo Gino 18,30, c’è stata una bella e nutriente agape fraterna multietnica che a riunito i fratelli di tutte le comunità in uno scambio di gustosi piatti tipici delle Nazioni che erano presenti.

Partendo dal un brano del messaggio di Papa Francesco per la 100 giornata del migrante e rifugiato 2014 possiamo affermare anche noi che: “La nostra Chiesa diocesana e la nostra società stanno sperimentando, processi di mutua interdipendenza e interazione con le Comunità straniere presenti nel nostro territorio, che hanno l’obiettivo non solo di migliorare le condizioni di vita delle famiglie immigrate negli aspetti economici, ma anche quelli culturali e politici nella nostra società. Ogni persona immigrata, che arriva nel nostro territorio condivide la speranza di un futuro migliore con la nostra società. Da questa constatazione possiamo affermare che anche i “Migranti e rifugiati: vogliono un mondo migliore” e la nostra Chiesa è chiamata ad essere vicino a loro, non solo con l’annuncio del Vangelo ma anche con atti di solidarietà e di accoglienza,  perché nel volto di ogni persona è impresso il volto di Cristo! Qui si trova la radice più profonda della dignità dell’essere umano, da rispettare e tutelare sempre.